Rifrattore

Tutto il necessario per realizzare foto agli astri.
Rispondi
GundamRX91
Messaggi: 1838
Iscritto il: 07/02/2017, 8:38
Località: Sassari
Contatta:

Rifrattore

Messaggio da GundamRX91 » 03/02/2020, 11:12

Daniele cosa ne pensi di questi due?

Sharpstar 86 SQ F/5.4 spianato
Omegon Apocromatico Pro APO AP 104/650 ED OTA + 2'' Field Flattener



Avatar utente
Canondal1980
Messaggi: 3168
Iscritto il: 06/12/2016, 19:38
Località: Lissone MB
Contatta:

Re: Rifrattore

Messaggio da Canondal1980 » 04/02/2020, 11:24

Ciao Giuseppe, salto tutto il discorso sulla scelta di un rifrattore e dell'uso che ne vorrai fare con la conseguente scelta di lunghezza focale e apertura, direi che in ogni caso sono due ottimi prodotti, a me gli Sharpstar piacciono particolarmente, anche nelle corte focali sono sempre belli massicci e realizzati con cura meglio di tanti altri che pur con focali più lunghe e focheggiatori di pari diametro mal supportano camere camere ben più leggere, l'86 SQ è piccolino ma bello solido ed essendo spianato di base non avrai mai problemi di adattamento dello spianatore e di eventuali punti di gioco nel treno ottico, il foc è un bel 3" e quindi non avrai problemi anche nell'uso con una reflex FF bella pesante.
L'Omegon non lo conosco o meglio non conosco la serie Pro, non pare male dalle caratteristiche dichiarate ma non voglio sbilanciarmi su una cosa che non conosco, hai una focale più lunga di quasi il 50% però la differenza di prezzo di 900 neuri in più non è poca.
Consiglio per entrambi visto che parliamo di prodotti di un certo livello l'acquisto di una barra Losmandy.
Abbiamo aperto il nuovo canale Twitter fotoabc: utilizziamolo

GundamRX91
Messaggi: 1838
Iscritto il: 07/02/2017, 8:38
Località: Sassari
Contatta:

Re: Rifrattore

Messaggio da GundamRX91 » 04/02/2020, 16:14

Parto dal fondo: per il newton ho preso una bella barra Losmandy, e sicuramente farei lo stesso anche per il rifrattore, anche perché ho convertito il dove plate della GEM45 proprio per accettare piastre Losmandy ;)

Ma veniamo ai suddetti... Lo Sharpstar è un quadrupletto, pure piuttosto veloce (f/5.4), mentre l'Omegon è "solo" f/6.25, ma avendo la lente da 104mm di diametro, raccoglie più luce dello Sharpstar. Entrambi hanno un focheggiatore da 3" (2,9" l'Omegon) che garantiscono di poter usare anche una camera FF, avendo entrambi anche lo spianatore (se non ho capito male).

La differenza di prezzo dell'Omegon è probabilmente da imputare al maggiore diametro, seppure l'obbiettivo sia composto solo da tre lenti, invece di quattro come nello Sharpstar, ed qui che mi interrogo: meglio 3 ma più grande, o 4 ma più piccolo? In teoria il quadrupletto dovrebbe offrire delle prestazioni ottiche superiori, ma non sono così addentro all'argomento, da cui la mia discussione.

Per quanto riguarda la camera da usare, ora ho una micro 4/3, ma, soldi permettendo, prenderei una camera APSC (sempre ZWO ASI) che vanta ottime caratteristiche, quindi dovrei poi fare i conti con il fattore di crop (o sbaglio?) e sicuramente lo Sharpstar mi da un certo vantaggio per poter riprendere campi più ampi rispetto all'Omegon, e questo mi interessa particolarmente, se poi considero che costa circa 1000 euro in meno, allora la cosa mi attira ancora di più. Però, ripeto, non avendo molta esperienza su queste lenti vorrei essere abbastanza sicuro della scelta.

Avatar utente
Canondal1980
Messaggi: 3168
Iscritto il: 06/12/2016, 19:38
Località: Lissone MB
Contatta:

Re: Rifrattore

Messaggio da Canondal1980 » 04/02/2020, 20:14

Lo Sharpstar è sì più corto ma questo in certi casi potrebbe essere un vantaggio, tanti oggetti sono così vasti che spesso si è obbligati a tagliarli, poi un ota più corto da sempre meno problemi di uno lungo (tempi di posa, inseguimento, resistenza ad eventuale vento) oltre al fatto che avendo il Newton se vuoi andare lungo già ce l'hai.
Sui focheggiatori non ti basare mai sul solo diametro, ci sono strumenti con foc da 2,5" che reggono a malapena una camerina planetaria, oltre a eventuali laschi, imprecisioni nel movimento e via discorrendo.
In numero di lenti in un rifrattore è importante tanto quanto le caratteristiche e la lavorazione di ognuna (un po' come negli obiettivi fotografici), ci sono doppietti Takahashi o TEC che battono alla grande tanti tripletti considerati APO, per i vetri indicati nei due rifrattori posso dire che i due utilizzati nell'Omegon sono straconosciuti: l'S-FPL53 è la fluorite ad accrescimento artificiale (quella usata da Canon in alcuni dei suoi rinomati obiettivi "alla fluorite", pochi lo sanno ma la OHARA è già da anni una società del gruppo Canon) l'S-FPL51 è un vetro con caratteristiche molto vicine al precedente, doppietti realizzati con entrambi i vetri hanno resa ottica molto elevata; l'FCD100 di Hoya usato nello Sharpstar è considerato equivalente all'S-FPL53, non ho sottomano il sw per la comparazione dei dati, ma dalle tabelle del mio archivio paiono proprio quasi uguali.
In ogni caso come già detto conta tutto l'insieme, mettere una lente in vetro al massimo delle prestazioni in un tubo che poi in determinate condizioni di temperatura crea tensionamenti ne degrada oltremodo le prestazioni, idem dicasi per il centraggio o peggio per una lavorazione delle superfici non al massimo. Se in un obiettivo fotografico una riga sulla lente frontale incide poco sulla resa dell'immagine, in un telescopio basta un segno largo e profondo pochi micron per mandare a donnine tutto quanto.
Lo Sharpstar ti consentirà proprio di avere campi più ampi rispetto all'Omegon, credo che non darà problemi di vignettatura neanche con una camera con sensore 24x36 (come quello delle nostre "normali" macchine fotografiche).
Abbiamo aperto il nuovo canale Twitter fotoabc: utilizziamolo

GundamRX91
Messaggi: 1838
Iscritto il: 07/02/2017, 8:38
Località: Sassari
Contatta:

Re: Rifrattore

Messaggio da GundamRX91 » 05/02/2020, 8:26

Grazie Daniele, diciamo che mi stai confermando quelle che erano le mie "preferenze" iniziali, ovvero il maggiore campo disponibile dallo Sharpstar e, perché no, il prezzo inferiore, che male non fa. Poi se mi confermi che otticamente parlando sono molto simili, direi che il problema non si pone, anzi dovrei avere maggiori benefici dall'avere una strumentazione più leggera e quindi più facile da gestire.

GundamRX91
Messaggi: 1838
Iscritto il: 07/02/2017, 8:38
Località: Sassari
Contatta:

Re: Rifrattore

Messaggio da GundamRX91 » 11/02/2020, 10:48

Daniele leggendo un po' di recensioni su rifrattori dalle caratteristiche simili allo Sharpstar, è emesso che sono tutto sommato dei buoni prodotti, seppure mostrino il passo nello star-test in intrafocale. Al momento non ho dati sottomano relativi all'Omegon in questione, ma mi chiedevo all'atto pratico quanto possa influire questo "deficit" dello Sharpstar nell'astrofotografia? Certo, non pretendo l'eccellenza perché so che dovrei andare su altre marche, e altri prezzi (tra Takahashi, Astro Physics, TEC e Pentax c'è l'imbarazzo della scelta), però preferisco sempre essere consapevole delle cose e cosa aspettarmi dall'acquisto.

Avatar utente
Canondal1980
Messaggi: 3168
Iscritto il: 06/12/2016, 19:38
Località: Lissone MB
Contatta:

Re: Rifrattore

Messaggio da Canondal1980 » 11/02/2020, 12:15

Guarda Giuseppe, se l'esemplare è ben realizzato e quindi rientra nelle tolleranze di progettazione (al pari degli obiettivi fotografici ci sono sempre delle variabili in produzione che possono modificare, se pur leggermente, la resa di un ottica) io sono convinto che le differenze con altri OTA ben più blasonati non siano così ecclatanti, mi far star tranquillo tra l'altro il fatto che Stefano controlli al banco tutti i prodotti di questo livello che escono dal negozio e nel caso allega anche i risultati del test interferometrico, potrei anche parlarci e chiedergli di fornirti l'esemplare migliore tra quelli che ha a magazzino, però non ho mai sentito lamentele da parte di suoi clienti al riguardo.
Come già detto conosco poco gli Omegon e quindi non posso sbilanciarmi, se vuoi posso fare un salto da lui in settimana e parlare delle differenze tra i due.
P.S. Sfortunatamente Pentax ha smesso da anni la produzione di telescopi (che erano delle vere eccellenze), oggi si limita a spotting-scope e binocoli anche se continua la produzione di oculari (ne presi uno qualche anno fa ed era veramente una goduria guardarci dentro, l'ho poi rivenduto vista la ridottissima attività osservativa e me l'hanno pagato più di quanto l'avessi pagato).
Abbiamo aperto il nuovo canale Twitter fotoabc: utilizziamolo

GundamRX91
Messaggi: 1838
Iscritto il: 07/02/2017, 8:38
Località: Sassari
Contatta:

Re: Rifrattore

Messaggio da GundamRX91 » 11/02/2020, 12:29

Ma no Daniele, direi che per ora non c'è bisogno di sentire loro. Adesso mi sto solo informando per quando potrò permettermi di prenderne uno, in modo da essere consapevole dello strumento in mio (futuro) possesso. Non è detto che poi non decida di andare verso altre marche. Giusto poco fa guardavo il sito della Stellarvue, che mi sembra di capire produca buoni strumenti a prezzi tutto sommato non elevatissimi. Peccato che poi bisogna aggiungere lo sdoganamento...
Insomma anche l'astrofotografia non è esente dalle "scimmie" della fotografia classica :mrgreen: :lol:

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite