Diario di un fotografo naturalista

Fotografici su luoghi ed eventi.
GundamRX91
Messaggi: 1961
Iscritto il: 07/02/2017, 8:38
Località: Sassari
Contatta:

Re: Diario di un fotografo naturalista

Messaggio da GundamRX91 » 13/05/2017, 16:15

Diario di un fotografo naturalista #13/05/2017

Fiero come una poiana
Buteo_buteo28_fb.jpg
Buteo_buteo28_fb.jpg (1.86 MiB) Visto 3642 volte
EXIF-Data show/hide
Original image recording time:
2017:05:13 06:11:10
Image taken on:
13/05/2017, 4:11
Focus length:
600 mm
Shutter speed:
1/2000 Sec
F-number:
f/9
ISO speed rating:
2000
Whitebalance:
Auto
Flash:
Flash did not fire, compulsory flash mode
Camera-manufacturer:
SONY
Camera-model:
ILCE-7RM2
Exposure program:
Aperture priority
Exposure bias:
0 EV
Metering mode:
Pattern
 
Seguo questa coppia di poiane da circa 1 anno e oggi, dopo aver cercato a lungo con il binocolo, ho trovato il nido. Non è stato facile, ma verificando i posatoi abituali ho visto che ad certo punto uno dei due adulti si è inoltrato nel bosco. Nel frattempo però sentivo un terzo verso, oltre quello degli adulti, che mi dava una certa indicazione di dove potesse essere il pullo, infatti dopo circa 1 ora di osservazione ho intravisto tra i rami frondosi una massa scura e quando il Sole ha fatto capolino tra le nubi si è intravisto del movimento (penso il capo del pullo). Si era proprio il nido, molto grande e alto, come grande è stata l'emozione della scoperta. Per non perdermi neanche un momento, tra il vociare degli adulti e il richiamo del pullo, non ho staccato il binocolo dagli occhi per almeno un ora, e avevo le spalle e le braccia intorpidite. Ma ne è valsa la pena.

A quel punto mi sono avvicinato con l'aiuto per poter osservare meglio ma sempre a distanza di sicurezza (credo un centinaio di metri) e ho trascorso un'altra ora a osservare i genitori poiana accorrere dal figlio quando questo chiamava. Sicuramente la prossima tappa sarà di monitorare il nido per riuscire a vedere l'involo del giovane e magari fare qualche scatto senza pretese (la distanza è troppa, ma non voglio assolutamente avvicinarmi).

Successivamente mi son dato all'esplorazione, sempre con il binocolo, e in una falesia poco vicina ho trovato un altro nido, questo però di corvo imperiale. Grande scoperta anche questa e per quel poco che ho visto sembra ancora esserci il pullo nel nido, in quanto uno degli adulti era proprio dentro, poi è volato via. Purtroppo questo nido è in un punto praticamente inaccessibile se non calandosi con delle corde, ma non è il caso quindi mi limiterò ad osservare con il binocolo, poi l'anno prossimo proverò a studiare meglio la situazione.

Che giornata!!!

La versione integrale...



Seppl99
Messaggi: 2611
Iscritto il: 30/01/2017, 22:26
Località: Bad Reichenhall Deutschland

Re: Diario di un fotografo naturalista

Messaggio da Seppl99 » 13/05/2017, 17:35

Mammamia che racconto, ma sei bravissimo e hai ragione d'essere fiero almeno quanto la poiana della foto. :D :D :D
Complmenti vivissimi Dbanana banana Dbanana
Un saluto
Fuji X-T2 + Fujinon stabilizzato!!!!

Avatar utente
Canondal1980
Messaggi: 3303
Iscritto il: 06/12/2016, 19:38
Località: Lissone MB
Contatta:

Re: Diario di un fotografo naturalista

Messaggio da Canondal1980 » 13/05/2017, 17:39

Urca, una poiana nikonista, il giallo delle zampe è identico a quello Nikon :lol2: :lol2: :lol2: :lol2:
Bellissima cattura e bel racconto.

Grazie
Daniele

Visto le distanze, che binocolo usi?
Abbiamo aperto il nuovo canale Twitter fotoabc: utilizziamolo

Avatar utente
Irenix
Messaggi: 2328
Iscritto il: 30/01/2017, 22:16
Località: Milano-Roma ... nè qua nè là

Re: Diario di un fotografo naturalista

Messaggio da Irenix » 13/05/2017, 21:06

Giuseppe è un vero piacere seguire le tue avventure fotografico/naturalistiche.
Ottima cattura e soprattutto rimango incantatata dalla tua grande passione.
Irene

Canon 5DmkIV - Canon 7D - Canon 16-35 f/4 IS - Canon 100-400 IS mkII - Canon macro 100 f/2.8 - Canon 50 f/1.8 II - Canon 35 f/2 IS - Samyang 12 mm f/2.8 fisheye - Canon 24-105 f/4 IS mkII

GundamRX91
Messaggi: 1961
Iscritto il: 07/02/2017, 8:38
Località: Sassari
Contatta:

Re: Diario di un fotografo naturalista

Messaggio da GundamRX91 » 13/05/2017, 21:10

Seppl99 ha scritto:
13/05/2017, 17:35
Mammamia che racconto, ma sei bravissimo e hai ragione d'essere fiero almeno quanto la poiana della foto. :D :D :D
Complmenti vivissimi Dbanana banana Dbanana
Un saluto
Grazie Beppe, sempre troppo buono :)

GundamRX91
Messaggi: 1961
Iscritto il: 07/02/2017, 8:38
Località: Sassari
Contatta:

Re: Diario di un fotografo naturalista

Messaggio da GundamRX91 » 13/05/2017, 21:12

Canondal1980 ha scritto:
13/05/2017, 17:39
Urca, una poiana nikonista, il giallo delle zampe è identico a quello Nikon :lol2: :lol2: :lol2: :lol2:
Bellissima cattura e bel racconto.

Grazie
Daniele

Visto le distanze, che binocolo usi?
Giallo radiosveglia, anche stavolta ho preferito lo scatto silenzioso della ML.
Il binocolo è un cinese 7x 30 ;)

GundamRX91
Messaggi: 1961
Iscritto il: 07/02/2017, 8:38
Località: Sassari
Contatta:

Re: Diario di un fotografo naturalista

Messaggio da GundamRX91 » 13/05/2017, 21:14

Irenix ha scritto:
13/05/2017, 21:06
Giuseppe è un vero piacere seguire le tue avventure fotografico/naturalistiche.
Ottima cattura e soprattutto rimango incantatata dalla tua grande passione.
Grazie Irene e grazie a FotoABC per questa opportunità ;)

Avatar utente
Antonio
Messaggi: 1658
Iscritto il: 07/02/2017, 18:36
Località: Terni

Re: Diario di un fotografo naturalista

Messaggio da Antonio » 14/05/2017, 8:36

Ottimo racconto ..ti mancano solo le ali .
La prima camera è stata una Canon AT1. Poi Canon F1 con obiettivo 28 mm; 55 mm macro e 200 mm; che uso quando ho nostalgia; - una Canon EOS 400D con obiettivo zoom da 17- 55 mm e 70 - 300 mm IS stabilizzato. - Panasonic Lumix DMC - FZ38 HD.

GundamRX91
Messaggi: 1961
Iscritto il: 07/02/2017, 8:38
Località: Sassari
Contatta:

Re: Diario di un fotografo naturalista

Messaggio da GundamRX91 » 14/05/2017, 8:46

Grazie Antonio!!
Magari ad avere le ali... Già mi ci vedo facendo stalking alle aquile con la fotocamera al collo :mrgreen:

GundamRX91
Messaggi: 1961
Iscritto il: 07/02/2017, 8:38
Località: Sassari
Contatta:

Re: Diario di un fotografo naturalista

Messaggio da GundamRX91 » 27/05/2017, 12:27

Diario di un fotografo naturalista #27/05/2017

Gheppio, un piccolo falco - parte 2
 
In questo periodo ho seguito sempre a distanza la coppia nidificante, ma un paio di settimane fa avevo visto degli arrampicatori nella falesia, e nonostante sia io un ex arrampicatore ero comunque infastidito per la situazione. Infatti il nido del gheppio è proprio su una via di riscaldamento che si usa spesso, così ho pensato che gli arrampicatori l'avrebbero sicuramente usata dando fastidio alla coppia di gheppi con i loro pulli. Così sconfortato sono andato via e sono tornato nei giorni successivi per verificare cosa era successo e, come immaginavo, dei gheppi non c'era traccia, o almeno io non li vedevo più. Giorno dopo giorno, prima di andare al lavoro, sono passato a controllare e i gheppi non si facevano vedere e questo confermava l'abbandono del nido da parte dei genitori. Quando succede questo i pulli vengono predati da altri uccelli (in questa falesia sono presenti cornacchie e taccole), ma ho visto grossi topi e anche volpi, sebbene quest'ultime sicuramente non riescano ad arrivare al nido.
Due giorni fa sono ritornato a controllare, anche se non ero molto fiducioso, ma sapete com'è la speranza è l'ultima a morire, così armato di binocolo controllo il nido e dopo qualche minuto vedo il maschio arrivare in velocità ed entrare nel nido!!!! Per fortuna il nido era salvo. Probabilmente quella via non è stata usata dagli arrampicatori, oppure la coppia di rapaci ha "resistito" alla presenza dell'uomo riuscendo a mantenere il nido. A quel punto mi sono organizzato per un appostamento e stamane poco prima dell'alba mi sono piazzato in cima alla falesia per cercare di fare qualche foto. Purtroppo l'ingresso del nido praticamente non si vede per come è conformata la roccia, così l'unica possibilità è usare la messa a fuoco manuale e andare a tentativi. Infatti dopo aver focheggiato su un punto della roccia e i primi arrivi del gheppio vedevo le foto sfocate, e dopo 4 o 5 aggiustamenti sono riuscito a trovare credo un buon punto per mettere a fuoco. Peccato però che il vento muovesse la vegetazione, infatti l'unica foto degna di questo nome sia comunque un po' offuscata, ma questo è il massimo di cui posso disporre al momento. Nei prossimi appostamenti eviterò di avere della vegetazione vicino o danti alla lente.
gheppio_preda2_fb.jpg
gheppio_preda2_fb.jpg (1.99 MiB) Visto 3631 volte
EXIF-Data show/hide
Original image recording time:
2017:05:27 08:14:07
Image taken on:
27/05/2017, 6:14
Focus length:
600 mm
Shutter speed:
1/2500 Sec
F-number:
f/13
ISO speed rating:
1250
Whitebalance:
Auto
Flash:
Flash did not fire, compulsory flash mode
Camera-manufacturer:
SONY
Camera-model:
ILCA-99M2
Exposure program:
Aperture priority
Exposure bias:
0 EV
Metering mode:
Pattern
Qui la versione integrale del post.

Grazie

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite