Diario di un fotografo naturalista

Fotografici su luoghi ed eventi.
GundamRX91
Messaggi: 1518
Iscritto il: 07/02/2017, 8:38
Località: Sassari
Contatta:

Re: Diario di un fotografo naturalista

Messaggio da GundamRX91 » 30/11/2018, 8:10

Ma infatti questa è la contraddizione, esiste la norma, di cui ovviamente nessuno sa niente, e che, ovviamente, nessuno si preoccupa di far rispettare, come millemila altre (giuste) norme italiane.

Sempre più convinto che ho fatto bene a non prendere un drone ;)



Avatar utente
CECE65
Messaggi: 1433
Iscritto il: 06/03/2017, 16:37
Località: Bologna

Re: Diario di un fotografo naturalista

Messaggio da CECE65 » 19/12/2018, 10:14

Giuseppe stamattina per avere i permessi di accesso alle aree protette ho chiamato la forestale del Parco del Delta…. mi hanno schedato :mrgreen: e ho fatto qualche domanda in merito all’uso del drone nelle aree protette.

La forestale è da qualche anno parte dei Carabinieri con il nome di Reparto Biodiversità, li si può chiamare, sono gentili e disponibili.

Le sanzioni per i droni in pratica ci sono già, nel senso che quello che interessa alla forestale sono 2 cose:
essere è in una zona interdetta
quanto disturbo si reca agli animali.

E’ più che altro il disturbo agli animali che sanzionano.

Questo vale per tutti, fotografi, birdwatcher, visitatori e ovviamente anche per chi usa i droni.
Le sanzioni partono da 50 euro se si è in una zona interdetta ma non si è di disturbo agli animali fino ad arrivare a 600 euro se trovano una persona che disturba o addirittura fa scappare gli animali.

Un saluto
Cesare
Canon 7d mk ii - Sigma 10-20 f/3,5 - Canon EF 24-105 f/4 L ii - Tamron 70-200 f/2,8 G2 - Tamron 150-600 f/5-6,3 G2

GundamRX91
Messaggi: 1518
Iscritto il: 07/02/2017, 8:38
Località: Sassari
Contatta:

Re: Diario di un fotografo naturalista

Messaggio da GundamRX91 » 19/12/2018, 10:53

Cesare le norme ci sono, ma in che modo vengono fatte rispettare? Forse nelle aree protette ci sono maggiori controlli, ma non ci credo tanto. Ad esempio qui c'è il Parco di Porto Conte, dove chiunque può andare e fare quello che vuole, e io in tanti anni non ho mai visto un controllo o delle guardie forestali fare un giro. DI contro invece mi hanno controllato durante un appostamento per la civetta in un terreno privato in cui avevo pure chiesto il permesso ;)

GundamRX91
Messaggi: 1518
Iscritto il: 07/02/2017, 8:38
Località: Sassari
Contatta:

Re: Diario di un fotografo naturalista

Messaggio da GundamRX91 » 25/12/2018, 7:50

Diario di un fotografo naturalista #22/12/2018

Lo stagno di Mistras e la penisola del Sinis

La penisola del Sinis è una vasta area nel centro-ovest della Sardegna. Infatti, Mistras è molto vicino al mare e forma, con alcuni altri stagni, un grande ecosistema con una grande varietà di animali, per lo più uccelli. È possibile trovare molte specie diverse di uccelli a Cabras, come gabbiani, anatre, fenicotteri, falchi, cormorani, ma anche gufi e barbagianni durante la notte. Ma il re dello stagno è sicuramente il falco pescatore, il cui nome scientifico è Pandion haliaetus, un vero falco appartenente alla famiglia dei pandionidi, che discende dall'ordine degli accipitriformi, lo stesso ordine dell'Aquila reale, per esempio. Il falco pescatore di Mistras non è originario di qui, ma dal nord Europa, probabilmente dalla Germania, e ogni anno vengono in Sardegna per svernare, poi tornano nelle loro terre per riprodursi. Ho scattato molte foto del falco pescatore, ma mai in partenza da un posatoio.

FalcoPescatore12a.jpg
FalcoPescatore12a.jpg (200.59 KiB) Visto 202 volte
EXIF-Data show/hide
Original image recording time:
2018:12:22 10:08:40
Image taken on:
22/12/2018, 9:08
Focus length:
420 mm
Shutter speed:
1/2000 Sec
F-number:
f/8
ISO speed rating:
2000
Whitebalance:
Auto
Flash:
Flash did not fire, compulsory flash mode
Camera-manufacturer:
SONY
Camera-model:
ILCA-99M2
Exposure program:
Aperture priority
Exposure bias:
0 EV
Metering mode:
Pattern
FalcoPescatore14.jpg
FalcoPescatore14.jpg (214.71 KiB) Visto 202 volte
EXIF-Data show/hide
Original image recording time:
2018:12:22 10:08:40
Image taken on:
22/12/2018, 9:08
Focus length:
420 mm
Shutter speed:
1/2000 Sec
F-number:
f/8
ISO speed rating:
2000
Whitebalance:
Auto
Flash:
Flash did not fire, compulsory flash mode
Camera-manufacturer:
SONY
Camera-model:
ILCA-99M2
Exposure program:
Aperture priority
Exposure bias:
0 EV
Metering mode:
Pattern
FalcoPescatore15.jpg
FalcoPescatore15.jpg (184.96 KiB) Visto 202 volte
EXIF-Data show/hide
Original image recording time:
2018:12:22 10:08:40
Image taken on:
22/12/2018, 9:08
Focus length:
420 mm
Shutter speed:
1/1600 Sec
F-number:
f/8
ISO speed rating:
2000
Whitebalance:
Auto
Flash:
Flash did not fire, compulsory flash mode
Camera-manufacturer:
SONY
Camera-model:
ILCA-99M2
Exposure program:
Aperture priority
Exposure bias:
0 EV
Metering mode:
Pattern
FalcoPescatore16.jpg
FalcoPescatore16.jpg (189.39 KiB) Visto 202 volte
EXIF-Data show/hide
Original image recording time:
2018:12:22 10:08:40
Image taken on:
22/12/2018, 9:08
Focus length:
420 mm
Shutter speed:
1/1600 Sec
F-number:
f/8
ISO speed rating:
2000
Whitebalance:
Auto
Flash:
Flash did not fire, compulsory flash mode
Camera-manufacturer:
SONY
Camera-model:
ILCA-99M2
Exposure program:
Aperture priority
Exposure bias:
0 EV
Metering mode:
Pattern
FalcoPescatore11.jpg
FalcoPescatore11.jpg (222.49 KiB) Visto 202 volte
EXIF-Data show/hide
Original image recording time:
2018:12:22 10:08:40
Image taken on:
22/12/2018, 9:08
Focus length:
420 mm
Shutter speed:
1/1600 Sec
F-number:
f/8
ISO speed rating:
2000
Whitebalance:
Auto
Flash:
Flash did not fire, compulsory flash mode
Camera-manufacturer:
SONY
Camera-model:
ILCA-99M2
Exposure program:
Aperture priority
Exposure bias:
0 EV
Metering mode:
Pattern

In questa sequenza si può valutare le dimensioni delle ali di questo meraviglioso rapace. Una menzione va però alla fotocamera, una Sony A99II con obiettivo Sony 300mm f/2.8, che trovo siano una perfetta accoppiata per la fotografia naturalistica, ma che spesso non sono considerate dai fotografi naturalisti. In realtà con questa fotocamera è possibile ottenere bellissime foto sportive o naturalistiche, visti i 12 FPS che permette. L'unico problema, per me, è il suono dell'otturatore che spesso spaventa gli animali, come la poiana che in generale è molto timida e guardinga, ma se la Sony A99II avesse un suono più morbido, sarebbe meglio, anzi per questo motivo spero di poter comprare un giorno una macchina fotografica con un'otturatore elettronico, che è davvero silenzioso, come la Sony A9 che sarebbe perfetta per me (non per il prezzo però).

In questa foto invece stava mangiando un pesce che aveva appena preso:

FalcoPescatore13a.jpg
FalcoPescatore13a.jpg (287.15 KiB) Visto 202 volte
EXIF-Data show/hide
Original image recording time:
2018:12:22 11:16:08
Image taken on:
22/12/2018, 10:16
Focus length:
420 mm
Shutter speed:
1/2000 Sec
F-number:
f/8
ISO speed rating:
1600
Whitebalance:
Manual
Flash:
Flash did not fire, compulsory flash mode
Camera-manufacturer:
SONY
Camera-model:
ILCA-99M2
Exposure program:
Aperture priority
Exposure bias:
0 EV
Metering mode:
Pattern

Ma come ho detto sopra, nello stagno di Mistras, non c'è solo il falco pescatore ma anche altro come il gabbiano comune (Chroicocephalus ridibundus) e la garzetta (Egretta garzetta):

Chroicocephalus_ridibundus2.jpg
Chroicocephalus_ridibundus2.jpg (135.93 KiB) Visto 202 volte
EXIF-Data show/hide
Original image recording time:
2018:12:22 13:16:37
Image taken on:
22/12/2018, 12:16
Focus length:
420 mm
Shutter speed:
1/2500 Sec
F-number:
f/6.3
ISO speed rating:
1000
Whitebalance:
Manual
Flash:
Flash did not fire, compulsory flash mode
Camera-manufacturer:
SONY
Camera-model:
ILCA-99M2
Exposure program:
Aperture priority
Exposure bias:
0 EV
Metering mode:
Pattern
EgrettaGarzetta.jpg
EgrettaGarzetta.jpg (235.83 KiB) Visto 202 volte
EXIF-Data show/hide
Original image recording time:
2018:12:22 07:55:28
Image taken on:
22/12/2018, 6:55
Focus length:
420 mm
Shutter speed:
1/500 Sec
F-number:
f/8
ISO speed rating:
2000
Whitebalance:
Auto
Flash:
Flash did not fire, compulsory flash mode
Camera-manufacturer:
SONY
Camera-model:
ILCA-99M2
Exposure program:
Aperture priority
Exposure bias:
0 EV
Metering mode:
Pattern

Più a nord di Mistras, c'è un piccolo paese sul mare, Putzu Idu, dove è possibile vedere questo bellissimo doppio arco di roccia:

PutzuIdu.jpg
PutzuIdu.jpg (382.93 KiB) Visto 202 volte
EXIF-Data show/hide
Original image recording time:
2018:12:22 17:00:34
Image taken on:
22/12/2018, 16:00
Focus length:
18 mm
Shutter speed:
30 Sec
F-number:
f/6.3
ISO speed rating:
100
Whitebalance:
Auto
Flash:
Flash did not fire, compulsory flash mode
Camera-manufacturer:
SONY
Camera-model:
ILCE-7RM2
Exposure program:
Aperture priority
Exposure bias:
0 EV
Metering mode:
Pattern

La roccia in se è pericolosa, e in un certi punti è crollata in mare, quindi se volete andare state attenti. Per la foto ho usati diversi filtri: un CPL, un soft GND e un ND1000, per poter ottenere 30 secondi di scatto.

La Sardegna offre molti bei posti dove osservare la Natura, ma ricordo che bisogna sempre rispettarla, soprattutto gli animali, perché abbiamo già fatto molti danni, gettando immondizia ovunque e uccidendo animali senza una ragione, spesso solo per divertimento, e io mi piacerebbe che i nostri figli possano vedere queste meraviglie in futuro.

Per ora è tutto, e visto il periodo auguro a tutti di passare dei giorni sereni con i vostri cari.
A presto,

Giuseppe

English version

Seppl99
Messaggi: 2587
Iscritto il: 30/01/2017, 22:26
Località: Bad Reichenhall Deutschland

Re: Diario di un fotografo naturalista

Messaggio da Seppl99 » 25/12/2018, 10:20

Sei un mago della fotografia, meravigliose immagini come sempre,
Buon anno bella persona.
Fuji X-T2 + Fujinon stabilizzato!!!!

Avatar utente
CECE65
Messaggi: 1433
Iscritto il: 06/03/2017, 16:37
Località: Bologna

Re: Diario di un fotografo naturalista

Messaggio da CECE65 » 25/12/2018, 11:53

Giuseppe abiti in un posto meraviglioso e tu ne sai cogliere e fotografate ciò che offre, con una sensibilità tutta tua.
Non vedo l'ora di tornare a trovarti.
Buon Natale
Cesare
Canon 7d mk ii - Sigma 10-20 f/3,5 - Canon EF 24-105 f/4 L ii - Tamron 70-200 f/2,8 G2 - Tamron 150-600 f/5-6,3 G2

GundamRX91
Messaggi: 1518
Iscritto il: 07/02/2017, 8:38
Località: Sassari
Contatta:

Re: Diario di un fotografo naturalista

Messaggio da GundamRX91 » 26/12/2018, 7:22

Grazie ragazzi!!
Cesare sei sempre il benvenuto lo sai, ma spero di venire io a trovarti ;)

Avatar utente
CECE65
Messaggi: 1433
Iscritto il: 06/03/2017, 16:37
Località: Bologna

Re: Diario di un fotografo naturalista

Messaggio da CECE65 » 26/12/2018, 10:54

GundamRX91 ha scritto:
26/12/2018, 7:22
Grazie ragazzi!!
Cesare sei sempre il benvenuto lo sai, ma spero di venire io a trovarti ;)
Ci diamo alla caccia di tortellini e tagliatelle
banana banana banana
Canon 7d mk ii - Sigma 10-20 f/3,5 - Canon EF 24-105 f/4 L ii - Tamron 70-200 f/2,8 G2 - Tamron 150-600 f/5-6,3 G2

GundamRX91
Messaggi: 1518
Iscritto il: 07/02/2017, 8:38
Località: Sassari
Contatta:

Re: Diario di un fotografo naturalista

Messaggio da GundamRX91 » 26/12/2018, 16:02

ahahaha volentieri :D

GundamRX91
Messaggi: 1518
Iscritto il: 07/02/2017, 8:38
Località: Sassari
Contatta:

Re: Diario di un fotografo naturalista

Messaggio da GundamRX91 » 20/01/2019, 8:45

Diario di un fotografo naturalista # 19/01/2019

Buteo_buteo37.jpg
Buteo_buteo37.jpg (429.84 KiB) Visto 132 volte
EXIF-Data show/hide
Original image recording time:
2019:01:19 07:36:31
Image taken on:
19/01/2019, 6:36
Focus length:
300 mm
Shutter speed:
1/15 Sec
F-number:
f/4
ISO speed rating:
1600
Whitebalance:
Auto
Flash:
Flash did not fire, compulsory flash mode
Camera-manufacturer:
SONY
Camera-model:
ILCE-9
Exposure program:
Aperture priority
Exposure bias:
0 EV
Metering mode:
Pattern

Buteo_buteo38.jpg
Buteo_buteo38.jpg (276.04 KiB) Visto 132 volte
EXIF-Data show/hide
Original image recording time:
2019:01:19 07:28:22
Image taken on:
19/01/2019, 6:28
Focus length:
300 mm
Shutter speed:
1/5 Sec
F-number:
f/4
ISO speed rating:
1600
Whitebalance:
Auto
Flash:
Flash did not fire, compulsory flash mode
Camera-manufacturer:
SONY
Camera-model:
ILCE-9
Exposure program:
Aperture priority
Exposure bias:
0 EV
Metering mode:
Pattern

Come sapete sto seguendo questa coppia di poiane da qualche anno, ma non ho mai tentato una fotografia da vicino con il grandangolo, così ho fatto qualche tentativo ma senza nessun risultato. Il problema probabilmente era legato al fatto che la fotocamera era troppo vicina al posatoio abituale e la poiana vedendo questo nuovo elemento, che solitamente non c'è, non si appoggiava mai sul posatoio o era comunque molto diffidente. Così ho deciso di cambiare strategia: ho piazzato dei piccoli tronchi di legno, alcuni con delle foglie secche, per simulare un piccolo treppiede e vedere come si comporta la coppia. Quando oggi sono andato a vedere, arrivando sempre la notte per evitare che mi vedano, ho notato con piacere che si sono appoggiati sul posatoio, incuranti della presenza del falso treppiede e questo mi fan ben sperare per il prossimo appostamento in cui tenterò il fatidico scatto grandangolare.

Fotografie a parte, di questa coppia di poiane ho notato che non litigano mai, o almeno questo è quello che vedo io. Quando una mangia l'altra rimane in disparte, oppure si avvicina, ma mai in modo minaccioso o comunque senza litigare, e la cosa mi sembra un po' strana perché in rete ho visto spesso foto di poiane litigare per la preda. Poi un altro fatto veramente interessante è stato la presenza della "terza poiana". Durante l'appostamento in alcune occasioni sentivo il verso di una terza poiana, ma non vedendola pensavo fosse qualche esemplare di passaggio. Invece ad un certo momento ho sentito il verso molto vicino e ho pensato che uno dei due esemplari si fosse messo vicinissimo al capanno, mentre invece era la ghiandaia. Con grande sorpresa ho scoperto che questo uccello, oltre ad essere particolarmente chiassoso, riesce ad emettere dei versi praticamente uguali a quelli della poiana, depistandomi più di una volta. Ora capisco che anche in passato, quando pensavo ad un terzo esemplare di poiana, era sicuramente qualche ghiandaia. Ma la ghiandaia riesce ad emettere anche altri versi diversi dal solito, simili a quei pupazzetti di gomma con dentro una trombetta, quasi fosse un martin pescatore, penso associati al richiamo delle femmine in quanto aveva anche un comportamento insolito, come arruffare le penne e le piume della testa, proprio come volesse attirare l'attenzione di un compagno/a.

ghiandaia6.jpg
ghiandaia6.jpg (255.11 KiB) Visto 132 volte
EXIF-Data show/hide
Original image recording time:
2019:01:19 08:05:17
Image taken on:
19/01/2019, 7:05
Focus length:
420 mm
Shutter speed:
1/50 Sec
F-number:
f/8
ISO speed rating:
2000
Whitebalance:
Auto
Flash:
Flash did not fire, compulsory flash mode
Camera-manufacturer:
SONY
Camera-model:
ILCA-99M2
Exposure program:
Aperture priority
Exposure bias:
0 EV
Metering mode:
Pattern
ghiandaia7.jpg
ghiandaia7.jpg (334.12 KiB) Visto 132 volte
EXIF-Data show/hide
Original image recording time:
2019:01:19 08:12:29
Image taken on:
19/01/2019, 7:12
Focus length:
420 mm
Shutter speed:
1/60 Sec
F-number:
f/8
ISO speed rating:
2000
Whitebalance:
Auto
Flash:
Flash did not fire, compulsory flash mode
Camera-manufacturer:
SONY
Camera-model:
ILCA-99M2
Exposure program:
Aperture priority
Exposure bias:
0 EV
Metering mode:
Pattern

Quante cose la Natura ci insegna!!!


English version

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite